Pierre Puvis De Chaveness: il maestro della pittura allegorica

Pierre Puvis De Chaveness nasce a Lione il 14 dicembre 1824. Figlio di un ingegnere minerario decide di seguire le orme del padre, ma a causa di una grave malattia si trova ben presto obbligato ad abbandonare questo destino. Di qui il giovane compie un viaggio in Italia entrando in contatto per la prima volta con l’arte; terminato il suo soggiorno e tornato a Lione decide di diventare un pittore. L’artista si dedica da subito allo studio della pittura, prima recandosi presso l’atelier di Eugene Delacroix e in seguito presso quello di Thomas Couture, entrambi pittori romantici. Non segue con particolare attenzione le lezioni, preferendo lavorare da solo. Nelle sue pitture ci da un chiaro segnale di rifiuto per l’arte impressionista che in quegli anni incalzava nell’ambiente artistico parigino, anzi decide proprio di lavorare in parallelo a questa, dedicandosi così ad una pittura più decorativa e ricca di riferimenti allegorici che sarà di grande ispirazione per gli artisti simbolisti. All’età di trent’anni espone al Salon le sue opere, riportando a casa molte critiche e rifiuti. L’artista mantiene sì uno stile classicista rispetto ai colleghi del tempo, ma la sua pittura risente di una notevole rivisitazione contemporanea che i critici del tempo non riescono ancora a  comprendere.

Il lascito artistico di Pierre Puvis De Chaveness fu davvero immenso, probabilmente tanto da ispirare gran parte degli artisti legati alla tradizione post impressionista. I dipinti di un Gauguin per esempio prendono molto spunto dalla linea di Puvis ma soprattutto dal suo modo di lavorare per allegorie. Nell’opera Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo? Di Paul Gauguin  ritroviamo tanto di Tra arte e natura di Pierre Puvis De Chaveness: i contorni marcati delle figure, il significato di ogni singolo elemento, lo studio di una composizione generale.

Pierre Puvis De Chaveness, “Tra arte e natura”, 1888

Non solo per Gauguin ma anche per tutta la corrente simbolista fu un grande maestro e, perché no, anche per un giovane Picasso precubista, che con i suoi periodi blu e rosa ci riporta chiaramente al gusto dell’artista francese. Pierre Puvis De Chaveness muore il 24 ottobre 1898, non ancora settantaquattrenne, lasciando un patrimonio artistico immenso e di grande ispirazione per tutti i giovani artisti di inizio 900.